Progetto Donne di Roma

La Fidapa-BPW Italy Sezione Roma sta sviluppando intorno al tema nazionale per il biennio 2023-2025: «La cultura del rispetto, delle regole e della dignità della persona, condizione indispensabile per una sana convivenza e per una società migliore», il Progetto «Donne di Roma».

L’obiettivo principale è quello di far accrescere la consapevolezza della dignità, libertà e bellezza in quelle donne più svantaggiate, prive di autonomia economica e/o vittime di violenza di genere, offrendo loro un’occasione di socialità, serenità e opportunità future. Lo stiamo facendo con la collaborazione dell’Associazione Scalabriniane con/per i Migranti (AS.S.MI.) sede di Roma.

I nostri obiettivi
Immersi come siamo nel mondo dell’immagine, dove il canone di bellezza femminile è legato alla mercificazione del corpo della donna, ci siamo poste i seguenti obiettivi:

  • riflettere sul concetto di femminilità: «la femminilità  si esaurisce…o si trasforma col passare del tempo?»
  • Essere un gruppo che possa potenziare l’Essere nell’Apparire.
  • Trasmettere la passione  per quello che si fa, assecondare l’amore per il bello e per il fatto bene.
  • Promuovere il piacere di trasformare un’idea in una realizzazione concreta, 
  • Provare la gioia del creare, una delle pochissime cose che regala attimi di felicità.

Momenti importanti nella realizzazione di se stessi, volti a far emergere quelle scintille incandescenti dentro di noi, sopite sotto le ceneri del tempo e delle difficoltà della vita, ma assai resistenti all’oblio. Inoltre, in questo mondo carico di violenza, di confusione, di guerre, di mancanza di valori, di profonde e drammatiche trasformazioni:

  • vorremmo formare un gruppo che abbia ancora voglia di giocare.
  • Gioco inteso non come frivolezza, ma come atto libero,  improduttivo, al di fuori della vita ordinaria e del senso comune. Gioco come disposizione mentale aperta al nuovo e all’imprevedibile, come stato d’animo, come energia psichica.
  • Lasciarsi trascinare dal momento nel  recuperare spontaneità e leggerezza. Tagliare, unire, cucire, decorare, annodare, avvolgere, intrecciare.
  • Il gioco ri-creativo prosegue anche per quei tessuti che, decontestualizzati dalla loro funzione originaria, assumeranno un’altra finalità andando a rivestire i corpi delle donne.

Per questo, in relazione all’obiettivo principale del progetto e agli altri che vorremmo riuscire a raggiungere con il nostro progetto, abbiamo deciso, grazie all’impegno di alcune socie, di far partire un laboratorio gratuito di sartoria sociale creativa che abbiamo chiamato «La cruna dell’ago».

La prima parte del progetto Donne di Roma, infatti, è costituita dal corso e arriverà fino a maggio 2025. Il progetto quindi si concluderà a giugno 2025 con le partecipanti al corso che presenteranno le loro creazioni in una sfilata di donne di tutte le età. Le nostre socie parteciperanno in veste di organizzatrici, modelle, creatrici e sostenitrici del percorso di queste sorelle.

Le Socie che saranno interessate a dare il loro contributo alla prima parte del laboratorio sartoriale, potranno contattare la Vicepresidente Giuseppina Del Signore a: vicepresidente@fidaparoma.it

RESPONSABILI FIDAPA-BPW ITALY-SEZIONE ROMA

Giuseppina Del Signore, Vicepresidente Sezione Roma
Marina Santaniello, Socia
Rossella Muti, Socia
Maria Giovanna Fidone, Referente Task force Distrettuale per i Diritti Umani

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp